martedì 31 maggio 2011

Grillo a testa bassa contro Pisapia: «Vince il sistema, l'Italia di Pisapippa»

Beppe Grillo non festeggia. La vittoria di Giuliano Pisapia e la fuoriuscita di Letizia Moratti non sono, per il comico genovese, un risultato per cui esultare. Lo dice chiaramente dal suo blog, con un intervento intitolato «L'Italia di Pisapippa». Per Grillo, che irride l'esponente di Sinistra e Libertà paragonandolo con un fotomontaggio al protagonista del film «The Truman Show»- che viveva inconsapevolmente una finta vita in un mega set cinematografico tra attori, registi e comparse - chi ha vinto veramente è in realtà «il Sistema».

«VINCE SEMPRE IL SISTEMA» - Il Sistema, scrive Grillo, è «quello che ti fa scendere in piazza perché hai vinto tu, ma alla fine vince sempre lui. Che trasforma gli elettori in tifosi contenti che finalmente ha vinto la sinistra o alternativamente, ha vinto la destra. Qualcuno ha detto al Pdmenoelle che "È facile vincere con i candidati degli altri". Già, ma chi sono gli altri?». «Pisapia - attacca Grillo - avvocato di De Benedetti, tessera pdmenoelle numero UNO (che ha per l'ingegnere svizzero gli stessi effetti taumaturgici della mitica monetina di Zio Paperone), Fassino deputato a Roma e sindaco a Torino che vuole la militarizzazione della val di Susa, Vendola che costruisce inceneritori insieme alla Marcegaglia, destina 120 milioni di euro di denaro pubblico della Regione Puglia alla fondazione San Raffaele di Don Verzé, padre spirituale di Berlusconi e mantiene privata la gestione dell'acqua? Il Sistema ha liquidato Berlusconi e deve presentare nuove facce per non essere travolto. Se sono vecchie, le fa passare per nuove. Se sono nuove le fagocita con la tessera di partito e ruoli di rappresentanza».

«PRONTO A RICREDERMI» - Grillo, sostanzialmente, mette alla prova il neosindaco di Milano: «Se Pisapia fermerà almeno la costruzione mostruosa dell'Expo 2015 insieme a quella di City Life, chiuderà gli inceneritori, taglierà del 75% gli stipendi dei consiglieri comunali, mi ricrederò. Pensate che lo farà? A leggere i giornali sembra che il Movimento 5 Stelle sia stato cancellato dalla politica, spazzato via dal nuovo che avanza. Ha vinto il Pdmenoelle, lo stesso che ha garantito per 18 anni a Berlusconi "una vita che non è mai tardi", che ha permesso lo Scudo Fiscale, votato l'indulto, che non ha reso possibile l'accorpamento tra elezioni amministrative e referendum (bastava un solo voto, ma erano assenti 10 pdmenoellini, tra cui Fassino, e 2 Idv, pensate che sia un caso?), che ha regalato tre frequenze nazionali pubbliche a Berlusconi chiedendo in cambio solo l'uno per cento del fatturato, che non ha fatto la legge sul conflitto di interessi quando era al governo e neppure ha modificato la legge porcata di Calderoli».

LETTORI DIVISI - La sparata di Grillo, tuttavia, non è stata accolta con favore da una parte dei suoi lettori e sono molti, tra le diverse centinaia inviati, i commenti di critica. Molti accusano Grillo e i grillini di qualunquismo, altri li invitano a rilassarsi e a non essere contro a prescindere. «Caro Grillo, criticare è giusto e sacrosanto, ma qualche volta bisogna anche confrontarsi con la realtà - sottolinea Paolo Cincilla - e proporre alternative percorribili, mettersi in gioco e rischiare la propria verginità». Raffaele Cirillo fa invece notre che «Ha vinto colui che è stato scelto e votato dal maggior numero di cittadini milanesi. Il sistema, che lei Beppe Grillo lo voglia scrivere con la maiuscola o la minuscola, è questo: i cittadini votano ed eleggono il proprio sindaco». E Piergiorgio Giarratana: «Ho la netta sensazione che l'unico obiettivo che ti poni è quello di assicurare lunga vita ai tuoi avversari altrimenti non avresti più ragione di esistere neanche tu. sinceramente mi hai stancato. non è possibile che chi vince le elezioni diventa automaticamente un tuo nemico». Tanti però anche i commenti a sostegno del comico, dai suoi supporter storici e dagli attivisti del suo movimento. Uno tra i tanti: «Hai visto Beppe che abbiamo sempre ragione con il M5S - scrive il napoletano Gennaro Giugliano -? Ma se non avevamo ragione potevano mai i quotidiani riprendere la notizia ed aspettare che le tifoserie pd-l e pdl e affini transitassero sul ns spazio? Lunga vita al Movimento 5 Stelle e tenetevi pronti ad allacciare le cinture di sicurezza per le imminenti politiche nazionali»

Redazione Online
31 maggio 2011

7 commenti:

Francy274 ha detto...

Mah, non riesco ancora a capire cosa dovrebbe fare il popolo secondo Grillo. Fino a qualche tempo fa almeno condivideva il programma e le intenzioni dell'IDV, ora nemmeno quello. Intanto il PDL e la lega hanno preso una bella batosta e non credo si solleveranno più. Il movimento a 5-stelle andava bene all'inizio ma ora, se davvero vuole spazzare via i vecchi politici, deve presentarsi come partito, altrimenti rischiano di fare la figura dei ciarlatani.

LUIGI A. MORSELLO ha detto...

Rischiano? L'hanno già fatta!

angie ha detto...

abbiamo ancora dei dubbi che Grillo non sia di destra? (come del resto Travaglio) perché: non sempre il nemico del mio nemico è mio amico, vado ripetendo da un po'!
ma come ha detto De Magistris
"invito Grillo a scendere dalle vacanze a cinque stelle e dal lusso delle sue abitazioni che valgono milioni di euro, a togliersi le pantofole e a scendere in piazza con noi. Invito Grillo a stare più tra il popolo e un po' meno in pantofole nelle sue abitazioni di lusso che ho avuto l'onore di frequentare e che ben conosco"!
http://www.corriere.it/politica/11_marzo_15/grillo-demagistris-litigano_42f7aad4-4ed9-11e0-9fbe-81b04f5e425c.shtml

LUIGI A. MORSELLO ha detto...

Per quanto riguarda Beppe Grillo da mo' che non gli do più alcun peso, pensando le stesse cose che pensa De Magistris.
Quanto a Travaglio precisare il concetto di destra.

LUIGI A. MORSELLO ha detto...

Ho letto l'articolo di cui al link che hai indicato, in verità mi era sfuggito e mi rafforzo, se pure possibile, nella mia convinzione che Grillo segue solo il suo tornaconto economico.

angie ha detto...

per il concetto di destra di Travaglio, vedere qui: http://youtu.be/WfrDCeLojAM
ciao ciao!

LUIGI A. MORSELLO ha detto...

No, Angie, non te la cavi così. Precisa, se ti va bada, con parole tue il concetto di destra di Travaglio e del suo maestro!