giovedì 5 maggio 2011

Consigli non richiesti

di Antonio Padellaro

Spinti da profonda costernazione per il ripetersi di eventi che stentiamo a comprendere, porgiamo alcuni consigli non richiesti ai grandi leader dell’opposizione.

Primo. Il rappattumarsi tra Bossi e Berlusconi sulla Libia dimostra una volta di più che questi non li schiodate neppure (si fa per dire) con le bombe. Duole ammetterlo, ma a furia di mancate spallate e di mozioni sbrindellate, finisce che è sempre lui a mettervi con le spalle al muro.

Secondo. Sempre a proposito della Libia, se la maggioranza decide di astenersi sulla mozione Pd, non è certo colpa del Pd. Colpisce piuttosto la consonanza bipartisan (certamente benedetta dall’alto) sull’evento bellico. Il Pdl ne esce alla grande. L’opposizione brodino del Pd purtroppo no perché non ha avuto il coraggio di riconoscere l’errore gravissimo del trattato con Gheddafi.

Terzo. Con lo scollamento Pdl-Lega, l’opposizione ha un’occasione storica per arrivare almeno al ballottaggio in città-chiave come Milano e Napoli. La Moratti resta un osso duro, ma una sconfitta del berlusconismo sotto il Duomo non è un’ipotesi assurda. Eppure, cari strateghi e amati leader, non sembra proprio che stiate dando l’anima per sostenere la candidatura Pisapia. Non parliamo poi di Napoli dove il centrosinistra si presenta diviso tra Morcone e De Magistris. Il modo migliore per spianare la strada al discusso pdl Lettieri.

Quarto. E che dire, infine, del silenzio di tomba che avete fatto calare sui referendum di giugno? La democrazia diretta dei cittadini sembra darvi proprio fastidio. O la sinistra è credibile e affidabile o resta all’opposizione, ha detto il presidente Napolitano. Avanti così e ci rimanete altri vent’anni.

3 commenti:

LUIGI A. MORSELLO ha detto...

Grande Padellaro. Una invettiva in quattro punti che più chiara non si può.

Francy274 ha detto...

Appunto, avanti tutta per restare dove sono e come sono, ben pagati e ben nutriti, chi gliela fa fare ad opporsi? Ma scherziamo?
Hanno l'eternità come potenti sulla terra, la morte non li vuole, li teme,questi sono capacissimi di mettere in subbuglio anche l'inferno!

LUIGI A. MORSELLO ha detto...

;-))